News

IL VIOLONCELLO DEL NOVECENTO (CAGE, SCELSI, FELDMAN): a cura di Marco Simonacci

Domenica 27 gennaio 2019 dalle ore 10:00 alle 13:00 presso la Scuola di Pianoforte Silence di Maglie si terrà una Masterclass guidata dal violoncellista Marco Simonacci.

Durante l'incontro si indagherà in modo analitico sulle nuove possibilità tecnico-espressive del violoncello attraverso le opere specifiche di John Cage (1912 – 1992), Giacinto Scelsi (1905 – 1988) e Morton Feldman (1926 – 1987).

Nell'ambito del seminario oltre ad alcuni estratti musicali che verranno eseguiti dal vivo,saranno proposti degli ascolti tratti da dischi editi dall'etichetta discografica Brilliant Classics.
Si analizzeranno le peculiarita' tecniche e stilistiche proposte dagli autori che andranno a sollecitare le idee interpretative realizzate dall' esecutore.

Ascolti:
J.Cage, Etudes Boreales n° 1 solo pianoforte,solo cello, duo cello e pianoforte
G.Scelsi, Dai tre stadi dell'uomo DITHOME per cello solo
M.Feldman, Two Instrument Per Cello e Corno, Voice  and cello, Patterns in a Chromatic Field per cello e pianoforte

Esecuzioni:
M.Feldman, Duration per cello e pianoforte
G.Scelsi, Le Fleuve Magique per cello solo 

Biografia:

Marco Simonacci è nato a Roma dove ha compiuto gli studi musicali al conservatorio “Santa Cecilia” diplomandosi sotta la guida di Francesco Strano, nello stesso conservatorio ha anche conseguito il diploma di biennio di violoncello.
Si è in seguito perfezionato con E. Dindo,E. Bronzi,R. Filippini,L: Piovano e G. Sollima.
Ulteriori diplomi sono stati acquisiti presso l’Accademia di Siena (con il Trio di Trieste) e l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia.Vari sono stati i riconoscimenti in concorsi Nazionali ed internazionali. Nella sua attività concertistica ha collaborato con M. Rostropovic,U. Ughi, E.Morricone, L.Bacalov,M. Baglini,S.Chiesa e ha suonato per importanti istituzioni musicali europee come l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, il festival della musica contemporanea di Bellinzona, Warsavia Autumn Festival, Summer Festival of Chamber Music Paxton ed altre. Nel ruolo di 1° violoncello è presente nell’Orchestra Sinfonica Abruzzese, nella O.R.T., nella Roma Tre Orchestra e nella Roma Sinfonietta.
Per l’etichetta discografica Brilliant ha inciso di John Cage “Etudes Boreales” (B. 94745) e “Sixteen Dances” (B. 94745), di Morton Feldman l’integrale per violoncello (B. 9401) e di G.Scelsi I Tre Stadi dell'Uomo per Violoncello solo.
Questi CD sono stati favorevolmente accolti dalla critica italiana e internazionale (Gazzetta di Parma, Suonare News, Musica, La Voz de los vientos, RSI, Fanfare, Opus Klassick, Scherzo, Los Angeles Times, La 43 News, Ticiningen Kulturen).
E’ docente di violoncello per i corsi pre-accademici nel conservatorio di “Santa Cecilia” e alla Scuola Civica di Roma.

Per partecipare alla Masterclass compilare il modulo online nella sezione "Iscrizioni" del sito.
Il costo è di € 20,00 ed è comprenso l'ingresso per il concerto in violoncello solo che Marco Simonacci terrà alle ore 18:30 dello stesso giorno presso il Take5 di Maglie in via De Giuseppe Giulio, 7. La quota dev'essere saldata entro e non oltre il 25 gennaio.

Concerto per violoncello solo di Marco Simonacci

Domenica 27 gennaio 2019 presso il Take5 di Maglie in via De Giuseppe Giulio, 7 ci sarà il concerto del violoncellista Marco Simonacci.

Programma:

Morton Feldman (1926 – 1987):  Projection  (1950)
                                                                       
Dario Marianelli (1963): I Think I Do Remember Him                                              

Giacinto Scelsi (1905 – 1988): I tre stadi dell’uomo

I° Triphon  (1956)
1. Giovinezza 2. Energia 3. Dramma   

Giancarlo Simonacci (1948): Adagio  (1996)
                                                                            
Morton Feldman: Intersection 4 (1953)
          
Johann Sebastian Bach (1685 – 1750): Suite n 4 in Mi magg.  BWV 1010

Prelude, Allemande, Courante, Sarabande, Bourree 1 e 2, Gigue

Si accede solo su invito. Per informazioni 389/9768558 o inviare una email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Inizio concerto: ore 18:30

Inscrizioni ai corsi di Alfabetizzazione musicale, Armonia, Musica d'insieme e Composizione Jazz

Sono aperte le iscrizioni presso la Scuola di Pianoforte Silence per i corsi collettivi guidati dal M° Francesco Negro.

I corsi sono:

Alfabetizzazione musicale
Armonia
Musica d'insieme
Composizione Jazz

Consultare il sito www.scuoladipianofortesilence.it per informazioni sui corsi e per compilare il modulo di iscrizione online.
Per le lezioni online i corsi disponibili sono: Alfabetizzazione Musicale, Armonia e Composizione Jazz.
La scadenza per le iscrizioni è fissata per martedì 20 novembre 2018.

Per ulteriori informazioni scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

CineSilence 2018

CineSilence 2018, rassegna a cura della Scuola di Pianoforte Silence di Maglie.

Domenica 21 ottobre ore 18:30 - "Cronaca di Anna Magdalena Bach"
regia di Jean-Marie Straub e Danièle Huillet (1967)

Domenica 4 novembre ore 18:30 - “Kinski-Paganini
regia di Klaus Kinski (1989)

Domenica 18 novembre ore 18:00 - “Lisztomania
regia di Ken Russell (1975)

Domenica 2 dicembre ore 18:30 - “Gesualdo - Morte per cinque voci
regia di Werner Herzog (1995)

Giovedì 13 dicembre ore 20:00 - “Una fragile armonia
regia di Yaron Zilberman (2012)

L’ingresso è gratuito. Prenotazione obbligatoria all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Scelsi e Rautavaara: due volti del misticismo - a cura di Gabriele Toma

Sabato 20 ottobre alle ore 18:00, presso la Scuola di Pianoforte Silence, ci sarà un incontro con il pianista, compositore e scrittore Gabriele Toma che ci guiderà in un percorso per conoscere due compositori molto interessanti del panorama musicale del '900: Giacinto Scelsi e Einojuhani Rautavaara.
 
Cos’hanno in comune un improvvisatore radicale e uno strutturalista? Un orfano e un nobile? Un italiano e un finlandese?
 
Nonostante queste radicali differenze, i due compositori sembrano condividere una profonda coscienza dell’Oltre, un nutrito interesse per l’Inconscio umano, un’innata aspirazione al Divino del quale si fanno espressione.
Entrambi concepiscono l’arte della composizione come un processo in cui il creativo, come un medium, canalizza energie provenienti da piani di esistenza superiori e le irraggia sul piano di esistenza che gli è proprio, ovvero la realtà materiale umana. Se Rautavaara chiama queste dimensioni superne come il “mondo delle idee” di Platone, Scelsi attinge alla metafisica induista per dare nome alla radice suprema della Musica e della Vita, nota come Anahad, essenza sonora cosmica e creatrice.
Pur partendo da filosofie diverse, una tipicamente Occidentale e l’altra radicalmente Orientale, i due artisti convergono e concordano sul ruolo del musicista nel mondo, individuo ricettivo, profondo, eticamente e spiritualmente impegnato e votato alla condivisione, in altre parole: un mistico creativo.
 
In questo incontro, a cura di Gabriele Toma, approfondiremo le figure di questi due artisti, ancora troppo poco noti in Italia, attravarso l’analisi e l’ascolto dal vivo di due composizioni particolarmente rappresentative del loro stile:
 
4 Illustrazioni (sulle metamorfosi di Vishnù) di G. Scelsi
Piano Sonata n° 2 (The Fire Sermon) di E. Rautavaara
 
Ingresso libero. Si accede solo su prenotazione scrivendo una mail all’indirizzo  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.